Quando nella bellezza di Torre de Roveri si arriva alla Tordela si viene colpiti dalla distesa ampia e armoniosa di vigneti coltivati con amore, precisione, modernissime tecnologie. Proprio grazie a queste ultime attrezzature, La Tordela è l’unica azienda in tutta la provincia di Bergamo a vendemmiare per il settanta per cento in modo totalmente meccanizzato. L’ingresso nel regno del verde e del vino è più che accogliente. Si passa sotto ad una galleria lunga diverse centinaia di metri costituita da tralci di vite abbracciati l’un l’altro proprio a formare un insolito tunnel vegetale. Uno stupendo cabreo (mappa manoscritta e disegnata a mano) datato 30 marzo 1790, esposto in bella vista, documenta la secolare storia dell’azienda. Accresciuta, nel corpo principale della tenuta, da un inconfondibile porticato cinquecentesco. I vini prodotti sono tanti e tutti di grande qualità. Eccellono i Valcalepio nelle tre tipologie: Valcalepio bianco, Valcalepio rosso e moscato passito. La Tordela è delimitata, là in fondo, da una molto suggestiva fila di alti cipressi, dritti e puntuti come punti esclamativi protesi verso il cielo. (d.a.)